Offerte

SANIFICA LA TUA AZIENDA

NORMA CEI 11-27: CORSO PER L’ATTRIBUZIONE DELLA QUALIFICA PES-PAV-PEI. PROCEDURE PER OPERARE IN SICUREZZA SUI VEICOLI IBRIDI ED ELETTRICI

Ottenere la qualifica per il personale che effettua lavori con rischio elettrico su veicoli elettrici o ibridi, secondo le norme di riferimento CEI EN 11-27 e in accordo con gli obblighi sanciti dal D.Lgs. 81/2008 in merito alla sicurezza dei lavoratori. Tale qualifica può essere di Persona Esperta (PES), Persona Avvertita (PAV) o Idonea ai lavori sotto tensione (PEI); l’attribuzione di tali qualifiche per lavoratori dipendenti è di esclusiva pertinenza del datore di lavoro, che dovrà attribuire per iscritto il livello di qualifica del lavoratore sulla base di professionalità, attitudine ed esperienza.

Il corso si rivolge a Persone Esperte (PES), Persone Avvertite (PAV) e Persone Idonee (PEI), che nell’ambito della loro attività eseguono lavori su impianti elettrici fuori tensione, in prossimità o sotto tensione per tensioni fino a 1000V in c.a. e 1500V in c.c.

______________________________________________________________________________

CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO AZIENDALE

Legge di riferimento: Il D.M. 388/03 che identifica anche il livello di rischio aziendale in gruppi: A (alto), B (medio), C (basso)

A chi è rivolto: Partecipano tutti coloro che sono designati al Ruolo di Addetti al Primo soccorso. La normativa prevede che per ogni reparto/turno/luogo di lavoro debbano essere formati almeno 2 addetti

Obiettivo: Il corso si pone l’obiettivo di formare i lavoratori in merito alle procedure di primo soccorso e pronto intervento nel caso di un’emergenza che comporti un infortunio o malore ad un lavoratore. Gli addetti formati saranno in grado di chiamare i soccorsi fornendo loro le necessarie informazioni al fine di prestare il pronto soccorso adeguato ai lavoratori coinvolti.

Programma parziale:

Allertare il sistema di soccorso:

a)Cause e circostanze dell’infortunio (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati);

b)Comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa, ai servizi di assistenza sanitaria di emergenza.

Riconoscere un’emergenza sanitaria:

1)Scena dell’infortunio:

a)Raccolta delle informazioni;

b)Previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili.

​2)Accertamento delle condizioni psico-fisiche del lavoratore infortunato:

a)Funzioni vitali (polso, pressione, respiro);

b)Stato di coscienza;

c)Ipotermia ed ipertermia.

3)Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio;

4)Tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso.

Attuare gli interventi di primo soccorso:

1) Sostenimento delle funzioni vitali:

a)Posizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree;

b)Respirazione artificiale;

c)Massaggio cardiaco.

2) Riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso:

a) Lipotimia, sincope, shock;

b) Edema polmonare acuto;

c) Crisi asmatica;

d) Dolore acuto stenocardico;

e) Reazioni allergiche;

f) Crisi convulsive;

g) Emorragie esterne post-traumatiche e tamponamento emorragico; h) Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta

Corso per datori di lavoro o addetti incaricati dell’attuazione delle misure di  primo soccorso iscrizioni a numero limitato

Per info:
info@csnitalia.it